Auronzo di Cadore – il vecchio macello e il lavatoio comunale

Lavatoio comunale di Auronzo

Una piccola passeggiata ad Auronzo in zona Villapiccola, per scoprire il vecchio macello, il lavatoio comunale e la Madonna della Grotta.

Il Percorso in breve:

  • Percorso a piedi
  • Tempo: ½ ora, poco più che una passeggiata
  • Dislivello: una breve salita
  • Adatto: tutte le età
  • Passeggino: si
  • Attrezzato per pic-nic: no
  • Ristoranti e Bar: si
  • Parcheggio: sì 
  • Acqua lungo il percorso: sì

Visita al vecchio macello e al lavatoio comunale

Quella che ti proponiamo oggi è una breve passeggiata che puoi intraprendere in ogni momento della giornata, da solo/a o con tutta la famiglia. E’ un piccolo percorso che ti porterà in un angolo rilassante di Auronzo, in zona VillaPiccola, dove puoi recarti anche solo per godere di una serena tranquillità o per leggere un libro sentendo scorrere dell’acqua del torrente.

La partenza è in piazza Rizzardi, dove, se vieni da lontano, troverai facilmente parcheggio con l’auto. Dalla piazza prendi il percorso a scale e ponticelli di legno che sale verso nord in direzione di un piccolo rio d’acqua che scende a valle. L’inizio è proprio dove c’è l’ingresso dell’Albergo Iris. 

Al lavatoio comunale di Auronzo

Finita la salita, sulla sinistra, vedrai lo stabile giallo del vecchio Macello di Auronzo. Segui la strada che passa dietro al macello e sale verso il lavatoio comunale di Auronzo.

Il lavatoio è stato recentemente ristrutturato: è stata rifatta la copertura in legno. Una volta era utilizzato dalle donne per il lavaggio della biancheria. Oggi naturalmente non serve più per questo scopo, ma rimane un testimone importante della passata cultura contadina.

Macello Pubblico di Auronzo
Lavatoio comunale di Auronzo via della madonna della Grotta
Lavatoio comunale di Auronzo vista

Continua a salire verso la Madonna della Grotta

La strada continua in salita. In questo punto è asfaltata e comoda, anche perché qualche metro più su ci sono ancora due  abitazioni. Continua seguendo la strada affiancata sempre a destra dal torrente, mentre la gola inizia a stringersi. Dopo circa 500 metri di salita, la strada asfaltata termina in un bivio. Nel mezzo del bivio, costruita nella roccia, c’è una piccola cappella della Madonna della Grotta. Questa chiesetta a cielo aperto è molto graziosa, ma soprattutto è un posto davvero tranquillo a pochissimi passi dal centro.

La madonna della Grotta - Località Villapiccola Auronzo

Sentiero di Rivalonga e Sentiero di Larietto

Come ti dicevamo prima, la strada in questo punto si divide in due. Verso destra inizia il sentiero numero 13 (cartina Tobacco nr 17) chiamato anche sentiero di Rivalonga. All’inizio la strada è larga ma verso metà del percorso si stringe diventando un sentiero di montagna. Il percorso, che inizia subito con una bella salita, costeggia il torrente e porta al passo Sant’Antonio, cioè verso Danta di Cadore. La camminata dura circa tre ore, con un dislivello di 500 metri. Richiede quindi un discreto allenamento. Consultando la cartina Tabacco noterai che arrivati in cima al Passo Sant’Antonio, il percorso si collega al sentiero numero 14 che scende di nuovo verso Auronzo, arrivando a fine percorso all’altezza dell’inizio del lago di Santa Caterina, dove si trova la diga. Una specie di percorso circolare.

Sentiero nr 14 Rivalonga - Auronzo
Inizio sentiero nr 13 verso Passo Sant’Antonio

Il sentiero di sinistra, contrassegnato con il numero 12 nella cartina Tabacco, è chiamato anche Sentiero di Larietto e sono indicate almeno due ore di marcia.

Lo sai che…

Seguendo il sentiero numero 12, al primo bivio che trovi lungo la strada, se prendi il sentiero di sinistra, anziché avanzare verso la salita e il bosco di Larietto, scenderai verso il centro di Auronzo e passando nel bosco dietro al Monte del Calvario arrivi nella zona della Chiesa di Villagrande. Se sei poco allenato, meglio scegliere la strada più semplice!!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.