Le tre chiese di Vigo di Cadore: Sant’Orsola, San Martino e la Madonna della Difesa

Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - esterno

A Vigo di Cadore, in centro, ci sono tre chiese, una più bella dell’altra e una più antica dell’altra. Andiamo a conoscerle.

Hanno storie e racconti da regalarci e meritano una visita, magari prima di proseguire in direzione Casera Razzo.

Arrivando a Vigo di Cadore, piccolo comune nel cuore del Cadore, non si può immaginare di incontrare non una, ma tre chiese nel raggio di duecento metri dalla piazza principale. Sono dei tesori d’arte che oggi vogliamo farti scoprire.

Dopo aver passato il comune di Lozzo di Cadore, continuando sulla statale, prima di entrare nel territorio di Auronzo, troviamo Vigo di Cadore, comune che comprende le frazioni di LaggioPelòs e la piccola Pinié. Per visitare le tre chiese bisogna recarsi in piazza a Vigo.

Chiesa di Sant’Orsola

La prima chiesa che incontriamo proprio nella piazza in realtà è una cappella funeraria. Commissionata da Ainaldo, figlio del podestà del Cadore Odorico da Vigo, la chiesetta fu costruita tra il 1313 e il 1321

Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - esterno
Cappella funeraria di Sant’Orsola – Vigo di Cadore
Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - affreschi interni
Affreschi Cappella di Sant’Orsola

E’ la più antica delle tre chiese presenti a Vigo e la più importante per il ciclo di affreschi in essa contenuto. La pianta originale della cappella è a forma rettangolare, una struttura molto diffusa nel Trecento. La chiesetta rimase invariata fino al XVII secolo, quando nel lato nord fu costruita una cappella dedicata a San Lazzaro e la sagrestia.

La bellezza della cappella è rappresentata da dieci riquadri affrescati da un anonimo nel XIV secolo, che raccontano la leggenda di Santa Orsola. L’uso della tecnica della pittura “a fresco” è di perfetta manifattura, tanto che gli affreschi sono giunti a noi ricchi di dettagli e colori, resi ancora più vivi dopo il restauro effettuato negli anni ’90 del secolo scorso. 

Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - affreschi interni
Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - affreschi interni
Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - affreschi interni
Soffitto della Cappella di Sant’Orsola

Il soffitto è impreziosito da un colore blu intenso ricavato originariamente dalla pietra del lapislazzulo, con delle stelle dorate e che per somiglianza ricorda la Cappella degli Scrovegni a Padova.

Il ciclo pittorico fu nel XVI interrotto nella parete nord, per far posto alla creazione di una cappella dedicata a San Lazzaro e a una piccola sagrestia adiacente, distruggendo così una parte preziosa degli affreschi.

Vigo di Cadore - chiesa di Sant'Orsola - affreschi interni san Lazzaro
Cappella di San Lazzaro

Un originale altare di legno del 1637 completa la cappella funeraria che contiene, a sinistra dell’ingresso, la tomba del suo benefattore, ovvero di Ainaldo da Vigo e sua moglie Margherita di Leisach. All’interno, esposta in una teca di vetro, trova posto una reliquia della Santa (un pezzo del cranio), donata da papa Benedetto XVI nel 2008.

Approfondimenti: la leggenda di Sant’Orsola.

La Chiesa di Sant’Orsola è aperta per visite in orari precisi, durante i quali troverete anche delle guide locali che vi racconteranno la storia della Cappella e della Santa.

Gli orari estivi sono: 10-12 / 16.30-18.30

Consigliano sempre di informarsi degli orari di apertura anche nella scheda in google – clicca qui

vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-chiesa-san-martino

Chiesa della Madonna della Difesa

Salendo la piazza verso sud, dopo pochi metri troviamo due chiese a poca distanza una dall’altra. La prima e più piccola è la chiesa votiva della Madonna della Difesa. La sua costruzione risale al 1512-1515 e fu voluta dalla popolazione come ex-voto per lo scampato pericolo rappresentato dalla soldatesche di Massimiliano I d’Asburgo, come testimoniato da una pergamena appesa alle pareti che racconta come nel 1509 le scorribande e i saccheggi austriaci fossero frequenti nei territori del Cadore.

vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-esterni
Chiesa votiva Madonna della Difesa

La chiesa ha una pianta rettangolare molto semplice e una copertura a bifalde. Al suo interno la bellezza degli affreschi regala colore e richiama lo scopo votivo per cui la chiesetta è stata consacrata. Di particolare pregio un affresco del 1519 che raffigura l’arcangelo Raffaele e molti altri dipinti che ti lasciamo la bellezza di scoprire durante la visita. Anche qui è presente un altare ligneo di pregiata fattura.

vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-affresco-centrale-resurrezione
vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-affreschi
vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-altare-ligneo
vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-arcangelo-raffaele-1519-affresco
Affresco che rappresenta l’Arcangelo Raffaele – 1519

All’interno della Chiesa si trova il primo fonte battesimale della Pieve di San Martino in Vigo di Cadore. Risalente al 1208, è interamente in pietra grezza e fu usato fino al 1609. Non lo abbiamo fotografato proprio per lasciarti il piacere della scoperta.

Chiesa di San Martino

A meno di dieci metri dalla chiesa votiva della Madonna della Difesa si trova la chiesa pievanale dedicata a San Martino vescovo di Tours. Anche se la presenza di una chiesa pievanale trova riscontro in antiche pergamene del 1186, l’attuale costruzione risale al 1559, successivamente ampliata nel XVIII secolo.

Difronte alla chiesa sorge il campanile, anch’esso edificato nel 1599, come riportato dalla data impressa su di una pietra della facciata, appena sopra la porta d’ingresso al campanile.

vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-campanile
Chiesa di San Martino – Vigo di Cadore
vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-campanile-iscrizione

L’interno presenta tre navate con pilastri a croce e archi a tutto sesto. Molte le opere presenti al suo interno sia pittoriche che scultoree come la Pala dedicata a San Martino. Di particolare pregio anche l’organo, realizzato nel 1757 da Antonio Barbini di Murano, modificato nel 1894 da Carlo Aletti e infine restaurato nel 1997.

vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-interno
Interno Chiesa di San Martino
vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-interno-2
vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-interno-soffitto
vigo-di-cadore-chiesa-madonna-della-difesa-opere-lignee-1666
Opere lignee – 1666
vigo-di-cadore-chiesa-san-martino-pala-lignea
Pala di San Martino

Lo sai che…

Nel stemma del comune di Vigo di Cadore, oltre all’illustrazione delle due torri unite con un abete nel mezzo (simbolo comune a tutti i comuni del Cadore) troviamo sotto una piuma e una spada incrociate. La piuma ricorda che questo comune montano ha dato i natali a diversi uomini illustri per scienze e lettere, mentre la spada è posta per richiamare la memoria della battaglia del 14 agosto del 1866, durante la quale i cadorini respinsero una colonna militare austriaca proprio in località Treponti al confine con il comune di Auronzo.

gonfalone-vigo-di-cadore
Stemma di Vigo di Cadore
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.