Auronzo: passeggiata al lago di Santa Caterina

Auronzo vista del lago di Santa Caterina e Tre Cime di Lavaredo

Ad Auronzo una passeggiata semplice che corre lungo gli argini del lago di Santa Caterina, attraversando tre ponti per foto da cartolina.

Il percorso in breve

  • Percorso a piedi
  • Lunghezza: circa 6 km
  • Dislivello: no
  • Adatto per tutte le età
  • Attrezzato per bambini: sì
  • Attrezzato per pic-nic: sì
  • Ristoranti e Bar: sì
  • Parcheggio: sì
  • Acqua lungo il percorso: sì

Arrivati in auto ad Auronzo di Cadore la prima cosa ad accoglierti è proprio la diga che delimita in lago di Santa Caterina.

Sulla sinistra fa bella mostra una vecchia cabina della funivia del Monte Agudo, oggi sostituita dalla moderna seggiovia che si trova in zona Reane/Taiarezze, e due Leoni alati di S.Marco simbolo della Serenissima che stanno a guardia dell’ingresso al ponte della diga stessa. Proseguendo di qualche metro troverai anche la chiesa di Santa Caterina a cui è dedicato il lago.

La Chiesetta di Santa Caterina

Come scoprirai dall’incisione esterna, la Santa da cui prende nome il lago è Santa Caterina di Alessandria, vergine e martire vissuta tra il 200 eil 300 d.c. La chiesetta è stata consacrata nel 1554 ma documenti ne dimostrano la presenza già diversi anni prima (1388). E’ una piccola chiesetta di montagna che merita di essere guardata anche solo da fuori.

Un po’ di racconto sul Lago di Auronzo

Il lago di Auronzo è un lago artificiale. La costruzione della diga che di fatto blocca il flusso del fiume Ansiei iniziò nel 1930, creando un bacino lungo 2 chilometri, in grado di raccogliere 6250000 metri cubi d’acqua.

La diga di S.Caterina è alta 55 metri, spessa 35 metri alla base e 5,5 alla sua sommità, su cui passa il primo ponte. I lavori finirono nel gennaio del 1932 e ancora oggi è in funzione per la produzione di corrente elettrica.

Il nome “Santa Caterina” deriva dal fatto che la diga termina dove si trova proprio la piccola cappella. Sul lago fino a qualche anno fa si effettuavano le gare del Gran Premio Motonautico del Cadore, ancora oggi si svolgono invece i campionati di canoa-kayak. Passeggiano capita spesso di incontrare atleti in allenamento proprio con la loro canoa nel lago.

Auronzo di Cadore vista del lago di Santa Caterinadal ponte

Dove iniziare la camminata a piedi del lago di Auronzo

Il percorso può essere iniziato in molti punti, parcheggiando l’auto e scendendo a piedi per le varie strade che portano al lago. Per praticità di parcheggio consiglio di scendere al Lago in località Transacqua – Via Zardus – dopo aver attraversato il centro del paese, dove il comune ha appena terminato la ristrutturazione del parcheggio auto oltre che la riapertura della “spiaggia delle Dolomiti” una vera e propria mini spiaggia di sabbia, attrezzata con ombrelloni, sdraio e piscina.

Lago Auronzo vista del ponte Transacqua
Auronzo – il ponte in località Transacqua
Lago Auronzo vista del ponte Transacqua spiaggia delle Dolomiti
Auronzo – La spiaggia delle Dolomiti

Da lì inizia il percorso che costeggia il lago, attraversando il primo ponte proprio nel punto in cui il fiume Ansei si trasforma in lago di Santa Caterina.

Il percorso è pianeggiante con una piccolissima salita dal lato sinistro, appena passato l’Hotel Juventus in direzione del Palaghiaccio, ma veramente un dislivello irrisorio, e costeggia quasi sempre il lago. In alcuni punti le sponde sono alte, mentre in altri si abbassano formando delle piccole aree verdi dove è possibile anche fermarsi per un pic-nic o per prendere il sole. Nella parte di percorso di destra che costeggia la montagna, troverete anche diversi rigagnoli di acqua che scendono e si riversano nel lago. Uno in particolare è stato imbrigliato in una dissetante fontanella. Sempre lungo la sponda destra troverai panchine e aree con tavoli per pic-nic, all’ombra o al sole.

Cosa trovo lungo il percorso

Tutto il percorso attorno al lago non è lungo più di 6 chilometri, e va dal primo ponte, quello di partenza in località Transacqua, fino alla diga di Santa Caterina. Oltre a questi due punti di attraversamento, a metà percorso è possibile attraversare il lago su di un terzo ponte fatto di legno e ferro, che consiglio di varcare almeno fino a metà per fare delle meravigliose foto da cartolina come quella di apertura di questo post.

La camminata a piedi è adatta a tutte le età e anche con il passeggino .

Inoltre troverai bar, malghe e ristoranti per tutte le tue necessità, ma la cosa più bella da fare secondo il nostro gruppo #mountainlovers è il picnic a bordo lago.  

Di particolare interesse per i più piccoli è la visita al Tabià, una Malga dove vedere mucche e capre, ma anche bellissime farfalle.

Il lago di Auronzo è navigabile e balneabile. Troverai infatti un servizio di affitto di pedalò per divertirsi come al mare. Ogni anno si svolgono gare di canoa e kajak. A metà percorso noterai anche una struttura simile a una tribuna coperta, che serviva quando si svolgevano i campionati di Motonautica. Oramai viene utilizzata pochissimo, ma è un ottimo punto di osservazione del lago.

Link utili:

Info su AURONZO DI CADORE

Leggi anche…

A Logole per immergersi nel Lago delle Tose – tra natura e leggenda.


Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.